Belmonte in Sabina

(16 – 23 Aprile 1944). La sera del 16 aprile una pattuglia tedesca fa irruzione in una casa privata dove si sta tenendo una festa da ballo. Alcuni giovani vengono perquisiti e condotti nel carcere di Rocca Sinibalda; con loro anche l’ex carabiniere Livio Carnassale, trovato armato di pistola d’ordinanza carica. Qualche giorno dopo vengono rimessi tutti in libertà, tranne Carnassale che viene ucciso dai tedeschi la mattina del 23 aprile, dopo essere stato riportato nei pressi dell’abitazione dove era stato arrestato. (Atlante)

Commenta