Castrocielo

 

Dati del Comune

Abitanti: 3.226 (1936) – 3.192 (1951). Superficie 27,92 kmq. Altitudine 250 m. slm, al centro dell’area meridionale della provincia, nel Cassinate. Comuni confinanti: Aquino, Colle San Magno, Piedimonte San Germano, Pontecorvo, Roccasecca.

La motivazione della decorazione

Castrocielo è stata decorata con Medaglia d’argento al merito civile (DPR 10.3.2004):

Centro strategicamente importante, durante l’ultimo conflitto mondiale, subì ogni sorta di violenza dalle truppe tedesche occupanti e devastanti bombardamenti da parte alleata che causarono la mortye di numerosissimi cittadini e la totale distruzione dell’abitato. Splendido esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio. Castrocielo,(Fr), 1943-1944.

 

Le vicende belliche e resistenziali

Pur essendo prossimo alla linea del fronte e dove più accanita si svolse la guerra tra l’inverno 1943 e il maggio 1944, non sono da segnalare particolari eventi che hanno coinvolto le popolazioni residenti, le quali in ogni caso soffrirono soprusi, maltrattamenti da parte tedesca e devastazioni a seguito dei bombardamenti alleati che causarono la distruzione del 50% delle abitazioni e la morte di 82 persone; 20 furono i cittadini di Castrocielo caduti in guerra.

La liberazione avvenne il 25 maggio 1944 per opera dell’8° Divisione Indiana e della 78° Divisione Britannica.

 

La memoria

Castrocielo fa parte del “Gran percorso della memoria” del SER.A.F. -_Servizi Associati Comuni del Frusinate.

Bibliografia

(a cura) G.Giammaria, L.Gulia, C.Iadecola, Guerra Liberazione Dopoguerra in Ciociaria 1943-45, (cit.), p.80

La grande enciclopedia della tua regione. Il Lazio (13), pp. 254-55.

Wikipedia, ad nomen

Dizionario storico biografico del Lazio (cit), ad nomen

Repubblica online 4.8.2014.

Wikipedia, ad nomen.

Commenta