Fontana Liri

 

Dati del Comune

Abitanti: 4.246 (1936) – 4.164 (1951). Superficie 16,11 kmq. Altitudine 150 m. slm. Territorio attraversato dal fiume Liri. Comuni confinanti: Arce, Arpino, Monte San Giovanni Campano, Rocca d’Arce, Santopadre.

La motivazione della decorazione

A Fontana Liri è stata concessa la Medaglia d’argento al merito civile:

Piccolo comune di poche migliaia di abitanti, occupato dell’esercito tedesco per la presenza di una fabbrica di polveri da sparo, subì rastrellamenti e violenze da parte delle truppe naziste e continui bombardamenti alleati che causavano la morte di numerosi concittadini e la quasi totale distruzione dell’abitato. La popolazione, costretta a trovare rifugi occasionali nella campagna vicina, con eroica determinazione costituiva un gruppo partigiano e offriva un’ammirevole prova di generoso spirito di solidarietà accogliendo i militari fuggiti dai campi di concentramento. Fontana Liri (Fr) 1943-1945.

 

Le vicende belliche e resistenziali

Alle spalle del fronte si costituì, appena dopo l’8 settembre, un gruppo di resistenza, formatosi intorno allo spolettificio militare. Il gruppo fu così autorevole, che riuscì ad imporre la nomina di un proprio esponente come commissario prefettizio per il rifornimento alimentare.

Esisteva a Fontana Liri una banda partigiana che oltre alle azioni si sabotaggio, ebbe degli scontri con i tedeschi per la protezione dei civili dalle razzie; alcuni partigiani persero la vita.

Da segnalare inoltre l’aiuto ad un disertore altoatesino e a 40 ex prigionieri alleati, alcuni dei quali s’integrarono nella banda.

La liberazione avvenne il 27 maggio da parte dei partigiani: le truppe britanniche fecero ingresso in paese due giorni dopo.

Per i mesi successivi il gruppo resistenziale formò il governo autonomo, prendendo provvedimenti in favore della popolazione, come la formazione di una cooperativa di acquisto, l’apertura di un asilo nido. Tali iniziative furono fatte decadere d’autorità, anche per l’ostilità degli Alleati.

 

La memoria

  • Momumento ai caduti
  • Monumento a Umberto Mastroianni

 

Bibliografia

La grande enciclopedia della tua regione. Il Lazio (20), pp. 98-99

(a cura) G.Giammaria, L.Gulia, C.Iadecola, Guerra

Liberazione Dopoguerra in Ciociaria 1943-45, (cit.), pp.107-108

(a cura) G.Giammaria, Dati sulla Resistenza in Ciociaria.

Estratto dal n.8 dei Quaderni della resistenza laziale, pp.14, 38,.117-19

Dizionario storico biografico del Lazio (cit.), ad nomen

Wikipedia, ad nomen.

 

Commenta