Olevano Romano

Dal 2 al 4 Giugno 1944 in località Selvotte, dei tedeschi rubano una vacca ad una famiglia di contadini. Un bambino di dieci anni reagisce e ne nasce una colluttazione che provoca la morte di un soldato tedesco, colpito dal bambino stesso con un rastrello. Il giorno seguente altri tedeschi uccidono per rappresaglia, in contrada Sevigliano, i cugini Antonio e Giuseppe Laudenzi. Il giorno 4 viene ucciso anche Costantino Tabolacci. (Atlante)

Commenta