Pignataro Interamna

Dati del Comune

Abitanti: 2.662 (1936) – 2.594 (1951). Superficie 24,41 kmq. Altitudine 69 m. slm. Comuni confinanti: Aquino, Cassino, Esperia, Piedimonte San Germano, Pontecorvo, San Giorgio a Liri, Sant’Apollinare, Villa Santa Lucia.

La motivazione della decorazione

Pignataro Interamna è Medaglia di bronzo al merito civile, conferita il 27 luglio 1961:

Con dignitoso e fiero contegno subìva le tristi conseguenze delle dure rappresaglie nemiche e di numerosi bombardamenti aerei, che provocavano la distruzione di gran parte del suo abitato e la perdita di molti suoi figli.

 

Le vicende belliche e resistenziali

Tragico fu l’impatto della guerra su Pignataro: posto in prima linea sul fronte, era un cardine della linea “Gustav” e per questo venne rasa al suolo dai bombardamenti alleati.

I Pignatesi, abbandonarono il paese e resistettero alle rappresaglie, alle ruberie e alle razzie tedesche, anche con l’aiuto di un gruppo di partigiani.

Esistevano infatti nella zona piccoli gruppi di patrioti; uno di essi, Ludovico Leone venne fucilato il 7 gennaio dai tedeschi “per atti di sabotaggio”.

Il paese venne liberato il 15 maggio dalla 78° Divisione di fanteria Britannica.

Le abitazioni civili del paese risultarono distrutte al 93% ; Pignataro ebbe 107 vittime tra i civili, a causa dei bombardamenti alleati.

Terminata la guerra, molti pignatesi emigrarono all’estero.

 

La memoria

  • Monumento ai caduti
  • Targa per il ten.pilota Alberto Testa

 

Bibliografia

La grande enciclopedia della tua regione. Il Lazio (39), p.162

Cassino 2000, Il medagliere della Linea Gustav. I Comuni decorati e

le rispettive motivazioni.

(a cura) G.Giammaria, L.Gulia, C.Jadecola, Guerra Liberazione

Dopoguerra in Ciociaria 1943-1945, (cit.), pp. 141-142.

Wikipedia, ad nomen.

Commenta