Rivodutri

I tedeschi passano per le armi nove persone, tra cui due donne. Da un racconto lasciato da un testimone oculare abbiamo informazioni circa la fine di cinque vittime. Si apprende che la prima uccisione in ordine di tempo è stata quella dell’anziano Gabriele Micheli, residente in località Mozzo. Non lontano da casa sua è la volta di Laurina Agnesi, colpita a morte nella propria abitazione perché rea di avere ospitato un partigiano. In frazione Collemare viene ucciso Giannantonio Onofri, mentre era intento a lavorare il suo terreno; qui muore anche Ottavio Vannozzi, colpito non appena uscito in strada per vedere cosa stesse succedendo. Nella frazione di Cepparo viene ucciso Adamo Perazzi mentre da casa stava dirigendosi verso la stalla. (Atlante)

Commenta