Pozzaglia Sabina

I tedeschi in ritirata sparano contro gli uomini al lavoro nei campi. Cadono così Settimio Aloisi e Oreste Agamennone. Pochi km dopo viene ucciso da una raffica Carlo Angeloni, appena uscito dal bosco con un carico di legna. L’ultima vittima, Aurelio Mancia, non viene ucciso sul posto. I tedeschi lo obbligano a trasportare un carico con il suo asino fino a Monteleone Sabino. Raggiunta la destinazione, Mancia viene fucilato nei pressi della chiesa di Santa Vittoria. (Atlante)

Uno dei nomi delle vittime è differente nelle due versioni. Atlante: Aurelio Mancia – File: Onello Favoriti.

Commenta