Roma

A Forte Bravetta è fucilato don Giuseppe Morosini, arrestato a seguito di una delazione il 4 gennaio insieme con Marcello Bucchi (caduto alle Ardeatine) e condannato per la sua attività di sostegno a assistenza nei riguardi dei partigiani della banda di Monte Mario. (Guida, 544)

Commenta