Roma

A Forte Bravetta vengono fucilati il carabiniere Fortunato Caccamo, il tenente pilota Mario De Martis, la guardia di pubblica sicurezza Giovanni Lupis, il sergente Guido Orlanducci, il maggiore Costantino Ebat (Costanzo) e la guardia di pubblica sicurezza Emilio Scaglia. (Forte Bravetta, 94)

Commenta