Roma

29 gennaio 1944, sabato – Roma, via E.Q. Visconti, presso il liceo classico Dante Alighieri, a seguito della proclamazione dello sciopero generale contro i tedeschi, nasce una sparatoria iniziata dai fascisti di Onore e Combattimento, nella quale rimane ferito lo studente comunista Massimo Gizzio. Lo stesso morirà, dopo tre giorni di agonia, il 1˚febbraio, all’ospedale Santo Spirito di Roma (Guida, 531)

Commenta