Buttaroni Vittorio

Nato a Genzano di Roma il 15 ottobre 1905- caduto a Roma il 24 marzo 1944 alle Fosse Ardeatine. Perseguitato negli anni del fascismo (ammonito) e già arrestato nel 1932 per adesione a Giustizia e Libertà, nasce a Genzano, da Francesco e Filomena Bernardi. A Roma vive in via Alessandro III n.6 e svolge il mestiere di autista pubblico. Combatte a Porta San Paolo e tra il settembre 1943 e il gennaio 1944, prende parte a diverse azioni partigiane in I zona con Giustizia e Libertà, come caposettore militare del settore Cavalleggeri e nel settore Borgo. Arrestato per delazione muore alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944, trucidato per rappresaglia in seguito all’azione partigiana di via Rasella. “Nacque a Genzano il 15 ottobre 1905. Discendente da una famiglia di fede repubblicana, fu educato agli alti ideali di libertà mazziniani. Giovanissimo fece parte del Movimento Giovanile Repubblicano (1919). Ebbe contatti col Movimento Giustizia e Libertà di Francia, di cui diffondeva notizie e giornali. Nel ’32 fu arrestato, ammonito continuò impavido la sua opera di propaganda che si intensificò durante la guerra e sfociò, dopo l’8 settembre, nel Partilo d’Azione, di cui fu un infaticabile, prezioso, eroico, sereno collaboratore. Ebbe l’incarico di svolgere la sua attività nel quartiere Aurelio e nei Borghi, rintracciando, in breve tempo, tutti i nostri vecchi compagni di fede e, successivamente, sotto la guida di Romolo Guirdati, estese la sua attività ai Castelli Romani. E’ quasi impossibile fissare sulla carta tutte le attività da lui svolte fino al giorno dell’arresto. Un ignobile figuro, al soldo della polizia fascista lo fece prendere nel marzo, ed il 24 dello stesso mese Vittorio Buttaroni pagò il suo tributo all’ideale mazziniano con la vita”. Da Giustizia e Libertà. A Genzano gli hanno dedicato una piazza; a Roma è ricordato con una lapide marmorea in via Alessandro III n. 6 e agli archi di Porta Pia insieme agli altri caduti alle Ardeatine di Giustizia e Libertà.

Giustizia e Libertà, Quaderno del Partito d’Azione-24 marzo 1945-Tipografia’Et Ultra’, Roma-Via Roma Libera,10; Conti, Guerriglia. Partigiani a Roma, pp. 75, 78-9; Mogavero, 2016, p.255; http://www.mausoleofosseardeatine.it/vittime/dettaglio/?id=39

 

Commenta