Vallerotonda

28 dicembre 1943, martedì – Vallerotonda (Frosinone). La popolazione -nonostante bandi minacciosi dell’autorità tedesca- continua ad ospitare militari italiani che vogliono raggiungere il vicino fronte, per tentare di passarlo sul Garigliano. Inoltre, nella zona, due ufficiali statunitensi hanno impiantato una radio ricetrasmittente. Per punire gli abitanti, militari tedeschi catturano e fucilano cinque abitanti: Fedele Salera, Giuseppe Tommaso, Pietro Vacca, Vincenzo Verrecchia, Domenico Verrecchia. Nino Carmine, invece, catturato, muore in seguito, mentre è addetto ai lavori forzati. (Guida)

Commenta